(IN) Netweek

MILANO

Treni, più mezzi e sicurezza Strade, risorse a Province

Share

Caro presidente, sui treni continuano a salire migranti (non so se regolari o irregolari) ma sprovvisti di biglietti e che spesso sono protagonisti di atti poco edificanti. La sicurezza non esiste più... E' possibile istituire un servizio di Polizia efficace? Cordialità

Bruno - Legnano

Buongiorno presidente, sono un pendolare che per necessità tutta la settimana usa il treno Sondrio-Milano. Gli orari sono abbastanza buoni, ma troppo spesso al mattino non c'è posto, la gente sta in piedi, i treni sono vecchi e le carrozze sono poco pulite. Siamo stanchi di questi disservizi.

Antonio - Sondrio

Uno dei problemi più urgenti che ci troviamo ad affrontare è proprio quello del trasporto ferroviario, che ho denunciato più volte non essere all'altezza della nostra regione. Ferrovie dello Stato, che finora non si è impegnata al nostro stesso livello per Trenord, dopo le mie proteste ha garantito che investirà in assunzioni ed acquisto di nuovi convogli e ha presentato un piano che è in fase di valutazione. Per quanto riguarda la sicurezza abbiamo stanziato risorse e firmato accordi con le Forze dell'Ordine per garantire una maggiore vigilanza sia sui treni che nelle stazioni, ottenendo un incremento della presenza di agenti. Come ho già avuto modo di affermare su queste pagine, non mi interessano tanto i risultati economici delle aziende quanto la puntualità dei treni e la qualità dei servizi, che ad oggi purtroppo non vengono garantiti. Per poter riportare il settore agli standard propri della Lombardia, sarà fondamentale completare il prima possibile l'iter per ottenere l'autonomia, che grazie al nuovo governo non dovrebbe incontrare alcun ostacolo.

Buongiorno, sono a chiederle se c'è in progetto l'illuminazione delle strade al di fuori del comune di Pioltello. Gli svincoli e le rotonde che danno sulla nuova Cassanese sono completamente al buio di sera. Inoltre, avete in progetto il rifacimento del manto stradale della Ss Padana Superiore che va da Gorgonzola a Vimodrone e viceversa? Ormai i rattoppi sono a migliaia ed è sempre più pericolosa in alcuni punti, soprattutto per i motociclisti e quando piove. La ringrazio e buon lavoro!

Jessica - Pioltello

Anche in questo caso, non posso fare altro che ripetermi: la pessima situazione di molte strade della nostra regione è dovuta al fatto che lo Stato ne ha lasciato la gestione alle Province, dimenticandosi per troppo tempo di assegnare alle stesse le risorse necessarie per provvedere alle manutenzioni. Noi, fra i primi provvedimenti adottati, abbiamo deciso di mantenere a loro carico questa competenza evitando così di svuotarle del tutto, finanziandole però (in attesa dell'autonomia) con 15 milioni all'anno destinati agli interventi straordinari che vanno ad aggiungersi ai finanziamenti statali per la gestione dell'ordinario, finalmente assegnati, in modo tale da consentire di riportare ad uno stato dignitoso le arterie che finora giacevano abbandonate a loro stesse, purtroppo con le ovvie conseguenze anche sul piano della sicurezza. Permanendo sulle strade statali la competenza di Anas, con la quale abbiamo comunque avviato un'interlocuzione tesa a migliorare la situazione sulle tratte a loro affidate, credo che già nei prossimi mesi si dovrebbero vedere gli effetti di questa iniezione di liquidità.

Leggi tutte le notizie su "Busto Arsizio"
Edizione digitale

Autore:xxx

Pubblicato il: 02 Luglio 2018

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Commenti

Hai a disposizione 2500 caratteri

Ne stai uililizzando 20

Per commentare devi essere loggato.