(IN) Netweek

MILANO

Quanto ne sappiamo di antibiotici? Si usano sempre meno ma spesso inutilmente

Share

In Europa si usano sempre meno antibiotici ma molti ancora inutilmente, secondo un recente studio della Commissione europea. Nel 2018 solo il 32% degli intervistati ha assunto antibiotici negli ultimi 12 mesi, un miglioramento rispetto al 34% del 2016. Molti di questi antibiotici sono stati però assunti inutilmente: nel 20% per l'influenza o raffreddore e nel 7% senza prescrizione medica. In controtendenza rispetto al resto dell'Europa i dati italiani. Nel 2018 il 47% degli italiani ha assunto antibiotici, in aumento rispetto al 2016 (43%) e nel 9% dei casi senza prescrizione medica (erano 6% nel 2016).

Abbiamo ancora idee confuse sull'efficacia degli antibiotici. Il 66% (70% in Italia) sa che gli antibiotici non servono contro il raffreddore, ma solo il 43% (28% in Italia) sa che non sono efficaci contro i virus.

Siamo però più "disciplinati" rispetto alle modalità di assunzione degli antibiotici. Nel 2018 l'84% (82% in Italia) ha preso gli antibiotici seguendo le indicazioni del medico e solo il 13% (16% in Italia) ha interrotto la cura appena si è sentito meglio.

Preoccupa però la resistenza antimicrobica, ossia la capacità dei microrganismi di resistere ai medicinali. La resistenza antimicrobica è responsabile di 33mila decessi all'anno in Europa e molte di queste morti potrebbero essere evitate impedendo l'uso non necessario degli antibiotici e migliorando la diagnosi e la prevenzione delle infezioni negli ospedali e nelle comunità.

Leggi tutte le notizie su "Busto Arsizio"
Edizione digitale

Autore:ces

Pubblicato il: 19 Novembre 2018

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Commenti

Hai a disposizione 2500 caratteri

Ne stai uililizzando 20

Per commentare devi essere loggato.