(IN) Netweek

MILANO

Ponti e gallerie in sicurezza Il censimento interesserà oltre 270 manufatti e si prevedono interventi per oltre 210 milioni di euro

Share

Una cabina di regia per monitorare lo stato di salute di ponti, gallerie, sistemi viari, sottopassi, coordinarsi con il Ministero delle Infrastrutture e redigere così un piano di interventi prioritari.

Dal Consiglio regionale di martedì scorso è arrivato il via libera a “Lombardiasicura”. L’istituzione di un’apposita unità di missione sul fronte dei manufatti e delle infrastrutture è stata votata all’unanimità dal Pirellone dopo aver accolto una mozione presentata a settembre da Carmela Rozza del Partito democratico. Oltre alla redazione di un elenco di interventi prioritari, è prevista la predisposizione di un piano economico. Ma non solo. Il monitoraggio verrà accompagnato dalla compilazione di un apposito fascicolo e il gruppo di lavoro dovrà impegnarsi a stilare ogni 90 giorni una redazione scritta su quanto passato ai raggi x sul territorio regionale.

Dopo il crollo del ponte Morandi a Genova, a metà agosto, quello del controllo su manufatti e sistemi viari è un problema sentito e di stretta attualità. Basti pensare all’attuale situazione del ponte di Paderno d’Adda e all’allarme scattato per i ponti presenti sulla “Milano-Meda”. Meno eclatante, ma altrettanto significativo quanto accaduto invece recentemente a Monza, dove l’Amministrazione comunale ha chiuso al transito di auto e pedoni un ponte sul Lambro in pieno centro.

Prime stimeA una prima stima, emersa durante il dibattito in Aula, per quanto concerne il territorio della nostra regione, il censimento interesserà oltre 270 manufatti e si prevedono interventi di manutenzione e riqualificazione per oltre 210 milioni di euro.

«Si tratta di strutture che risalgono per la maggior parte agli anni ’60 quando da una vocazione agricola si passò a quella più marcatamente industriale - ha osservato il relatore del provvedimento, Angelo Palumbo di Forza Italia - E’ evidente che a questa risoluzione dovrà seguire qualcosa di concreto. Per questo, abbiamo previsto relazioni periodiche e la redazione di un piano finanziario e di un piano interventi».

Soddisfatta Carmela Rozza che aveva presentato la mozione l’11 settembre: «E’ una risoluzione importante, un ringraziamento va ai colleghi consiglieri per il lavoro fatto in Aula e in Commissione. Ora si spera di fare un buon lavoro. Si potrà lavorare con metodo e costanza per prevenire ed evitare nuovi eventi drammatici, ma anche chiusure improvvise di strade e ponti. Il Governo ora ci deve mettere i soldi, insieme alla Regione e agli enti concessionari. Dopo il crollo del ponte di Genova il ministro Danilo Toninelli ha chiesto con gran clamore una lista di criticità: la Regione gli ha mandato un elenco di 270 interventi necessari e da allora nulla è successo. La sicurezza si fa con i fatti, non con la grancassa».

La polemicaIn effetti, nonostante il voto bipartisan in Consiglio, il dibattito non è mancato di qualche polemica. Perché, se da una parte proprio il Movimento 5 Stelle con il consigliere Nicola di Marco ha rivendicato l’impegno del Ministero nel monitorare lo stato di salute delle infrastrutture, dall’altra Manfredi Palmeri (Energie per l’Italia) e l’assessore regionale Claudia Maria Terzi hanno lanciato stoccate ai pentastellati. «La Regione è sempre stata attenta - ha osservato la rappresentante della Giunta - La cabina di regia è uno strumento in più, l’idea è fondamentalmente quella di un miglior e più efficiente coordinamento con Province e Ministero. Abbiamo atteso più volte dei riscontri dal Ministero, ma non abbiamo mai ricevuto risposte. Addirittura ci era arrivata notizia che il ministro Toninelli avrebbe preso questa cabina di regia come uno sgarbo. Per fortuna, in Regione Lombardia le istituzioni funzionano bene e questa risoluzione ha avuto un contributo bipartisan».

Leggi tutte le notizie su "Busto Arsizio"
Edizione digitale

Autore:czi

Pubblicato il: 29 Ottobre 2018

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Si parla di:



Commenti

Hai a disposizione 2500 caratteri

Ne stai uililizzando 20

Per commentare devi essere loggato.