(IN) Netweek

MILANO

Congedo di paternità, novità da Bruxelles

Share

Novità in arrivo per i neogenitori. I governi nazionali (Consiglio) e Parlamento dell’Unione europea hanno trovato un'intesa per introdurre regole comuni, riconoscendo il diritto a 10 giorni di congedo di paternità dopo la nascita di un figlio, da retribuirsi al livello del congedo per malattia. Queste regole rafforzano l'attuale diritto a un congedo parentale di 4 mesi, imponendo la non trasferibilità di 2 mesi tra i genitori e introducendo un indennizzo per questo periodo di 2 mesi a un livello che sarà stabilito dai singoli Paesi Ue.

L'accordo, raggiunto lo scorso 25 gennaio, dovrà ora essere adottato formalmente nelle prossime settimane dal Parlamento europeo e dal Consiglio. Le nuove norme entreranno in vigore dopo la pubblicazione in Gazzetta Ufficiale. A quel punto i Paesi Ue avranno tre anni per recepire le misure sul congedo di maternità e cinque per quelle sul congedo parentale.

Tra le nuove regole previsti 5 giorni di congedo all'anno per chi presta assistenza e infine la possibilità per genitori e prestatori di assistenza di richiedere modalità di lavoro flessibili.

«Non si tratta soltanto di rafforzare i diritti individuali; le nuove norme sono un modello per allineare le priorità sociali ed economiche. Creare un migliore equilibrio tra lavoro e vita familiare sia per le donne sia per gli uomini è non solo una questione di giustizia, ma è anche una mossa che va nella giusta direzione», ha commentato la commissaria europea agli Affari sociali Marianne Thyssen.

Leggi tutte le notizie su "Busto Arsizio"
Edizione digitale

Autore:ces

Pubblicato il: 28 Gennaio 2019

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Si parla di:



Commenti

Hai a disposizione 2500 caratteri

Ne stai uililizzando 20

Per commentare devi essere loggato.